Print Friendly, PDF & Email

“Guardate le stelle e non i vostri piedi. Provate a dare un senso a ciò che vedete, e chiedervi perché  l’universo esiste. Siate curiosi”

(Stephen Hawking)

 

hawking-small

 

I nostri partners

logo-vettoriale-jacaranda

logo fluke

logo-starlight-5

13335389_1749145165330487_402091421_n

stella errante

ieros

 

noleggio-siNOLEGGIO PLANETARI         logo_s

______________________________________________________________

II CONVEGNO NAZIONALE CITTA’ DI ROMA 2018

image

Sabato 28 aprile si è svolto a Roma nella prestigiosa sede della Sala della Protomoteca in Campidoglio si è svolto il II convegno nazionale città di Roma organizzato dal C.S.A. Centro Studi Astronomici – Italia dal titolo “Oltre la Terra, alla ricerca della vita”. Riuniti in questa occasione astrofisici, filosofi, teologi accomunati dall’intento di fare un punto sulla ricerca e le prospettive che la scoperta di forme di vita al di fuori del nostro pianeta possono offrirci. Un tentativo di rispondere alla domanda che l’uomo si è sempre posto fin dall’antichità: “Siamo davvera soli nell’Universo?”.

Dopo i messaggi delle Autorità ospitanti, la dott.ssa Flavia Marzano, Assessore Roma Semplice e la dott.ssa Gemma Guerrini, Presidente della Commissione delle Elette di Roma, anche il Prof. Daniele Mariutto, Segretario Generale dell’Accademia Internazionale Costantiniana delle Scienze, è intervenuto portando il saluto dell’Accademia rivolto alle Autorità e ai numerosissimi partecipanti e un augurio di buon lavoro ai relatori tutti.

Assessora Roma Semplice dott.ssa Flavia Marzano

Assessora Roma Semplice
dott.ssa Flavia Marzano

Presidente della Commissione delle Elette di Roma dott.ssa Gemma Guerrini

Presidente della Commissione delle Elette di Roma
dott.ssa Gemma Guerrini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dr. Marco Nicolella filosofo e ricercatore

dr. Marco Nicolella
filosofo e ricercatore

Il compito di aprire i lavori del convegno è spettato al dr. Marco Nicolella, filosofo e ricercatore il quale nel suo intervento ha esposto il concetto di “pluralità dei mondi”, i cui albori sono riconducibili fin dalla Grecia antica, una concezione secondo cui la Terra non sarebbe una realtà unica all’interno del nostro universo: molti altri, infatti, sarebbero i pianeti simili ad essa, tutti contenenti la possibilità di ospitare forme di vita intelligente.

 

 

 

Prof. Claudio Maccone

Prof. Claudio Maccone

E’ seguito il prof. Claudio Maccone, direttore dell’International Academy of Astrounatics di Parigi, che ha illustrato l’equazione di Drake, nota anche come formula di Green Bank, un modello matematico utilizzato per stimare il numero di civiltà extraterrestri esistenti in grado di comunicare nella nostra galassia (Search for Extra-Terrestrial Intelligence). L’equazione di Drake, come viene di solito insegnata, è alquanto “generica” perché` non fornisce mai delle barre di errori intorno ai valori medi delle sue variabili. Nel 2008 l’autore ha trovato la maniera di estenderla alla Statistica, dove le barre di errore vengono introdotte e tutte le variabili in gioco diventano variabili aleatorie. Il risultato fondamentale che se ne trae è che il numero di Civiltà Extraterrestri comunicanti fra di loro nella Galassia segue la distribuzione lognormale.

 

ing. Enrico Ferrone

ing. Enrico Ferrone

E’ stata poi la volta dell’Ing. Enrico Ferrone , ingegnere aerospaziale il quale è intervenuto ricordando che la città di Roma ha visto nascere le attività spaziali in Italia, con la realizzazione del programma San Marco a opera degli scienziati Luigi Broglio e Carlo Buongiorno e di un team molto efficace: attività di alta tecnologia dell’ingegno umano che in Italia oggi hanno dato lavoro a circa 5.000 addetti nel solo comparto manifatturiero con un fatturato di tutto rispetto, in un alveo che sta cambiando pelle con una nuova legge sullo Spazio e con le sue principali attività sia scientifiche che commerciali.

 

 

 

dr. Giorgio Pacifici giornalista del Tg2

dr. Giorgio Pacifici giornalista del Tg2

Ha preso poi la parola il giornalista del TG2 Giorgio Pacifici che ha riportato le sue esperienze di cronista e di investigatore descrivendo le attività di ricerca che si stanno svolgendo su Marte attraverso un’indimenticabile intervista fatta a Nagin Cox, responsabile del Jet Propulsory Lab della NASA e mostrandoci alcuni interessantissimiestratti da alcuni suoi documentari sul Pianeta Rosso.

 

 

 

Premiazione del direttore del Tg2 Ida Colucci

Premiazione del direttore del Tg2 Ida Colucci

 

I lavori del mattino si sono conclusi con l’assegnazione del prestigioso “Premio giornalistico C.S.A.” che ogni anno viene assegnato al giornalista che nell’anno precedente
si è maggiormente distinto per il suo impegno rivolto alla diffusione scientifica.
Questa edizione ha visto ritirare l’ambìto premio la dott.ssa Ida Colucci, direttrice del Tg2.

 

colazione di lavoro alla Terrazza Caffarelli

Colazione di lavoro alla Terrazza Caffarelli

Dopo una colazione di lavoro sulla bellissima Terrazza Caffarelli, dallo splendido panorama che domina la città di Roma, alle ore 15.00 sono ripresi i lavori. Ad aprire la seconda sessione del convegno è stato il dr. Fabrizio Albani, astrofisico , divulgatore e Presidente del C.S.A. Nel suo intervento ha descritto gli ultimi straordinari progressi dell’astronomia nella ricerca della vita.

dr. Fabrizio Albani Astrofisico, divulgatore e Presidente del C.S.A.

dr. Fabrizio Albani
Astrofisico, divulgatore e Presidente del C.S.A.

Avanzatissime sonde spaziali stanno esplorando pianeti e lune del nostro Sistema Solare, mentre enormi telescopi e radiotelescopi stanno studiando l’universo in cerca di risposte e i risultati di questa ricerca sono straordinari.  Un breve viaggio nel Sistema Solare analizzando quei corpi celesti che presentino le tre condizioni necessarie affinché si possa avere un ambiente che consenta l’insorgenza della vita almeno per come noi la conosciamo: acqua allo stato liquido, materia organica ed una fonte di energia. In questo intervento sono state ripercorse le esplorazioni del suolo marziano alla ricerca di acqua e vita microbica, le possibilità che Europa ed Encelado abbiano grandi oceani al loro interno e sono stati svelati i mari ed i laghi di metano presenti sulla superficie di Titano.

Ing. Stelio Montebugnoli

Ing. Stelio Montebugnoli

Poi è toccato all’ing. Stelio Montebugnoli dell’Inaf entrare nella descrizione e l’uso di nuovi osservatori installati sia al suolo che in orbita, che hanno permesso la scoperta di oltre 3.500 pianeti extrasolari fino ad una distanza massima di circa 3.000 anni luce. . Il programma SETI in particolare ricerca l’esistenza di eventuali attività elettromagnetiche aliene. L’atmosfera è trasparente alle onde elettromagnetiche che arrivano dallo spazio solo nelle bande radio ed ottica, per cui con osservatori installati a terra si è in grado di ricevere segnali solo su queste frequenze. Considerando qui la sola banda radio, l’elevatissima sensibilità dei moderni radiotelescopi ci permette di affrontare, pur con grandi difficoltà tecniche, la ricerca di segnali radio eventualmente trasmessi da civiltà extraterrestri. In tutte queste ricerche l’Italia è sempre presente, con i suoi scenziati e con le sue tecnologie.

Prof. Giuseppe Tanzella Nitti

Prof. Giuseppe Tanzella Nitti

Il prof. Giuseppe Tanzella Nitti, ordinario di Teologia Fondamentale alla Pontificia Università della Santa Croce ed astrofisico ha ricordato la figura di padre Angelo Secchi, nel bicentenario della nascita,  una delle personalità scientifiche che maggiormente influì sulla nascita della moderna astrofisica, avendo inaugurato la classificazione e l’analisi degli spettri elettromagnetici dei corpi celesti: grazie ad essi l’astronomia ha ottenuto le principali informazioni sulla struttura, composizione chimica, dinamica ed evoluzione non solo dei corpi più vicini, ma anche di quelli distribuiti su scala galattica e cosmologica. L’astronomia italiana, infine, deve a Secchi la nascita della sua prima associazione professionale del settore, avendo egli fondato nel 1871, insieme a Pietro Tacchini, la “Società degli Spettroscopisti italiani”, dalla quale decenni dopo prenderà poi avvio, nel 1920, la contemporanea Società Astronomica Italiana.

prof. Enrico Flamini

prof. Enrico Flamini

Ha concluso i lavori il prof. Enrico Flamini, scienziato di fama mondiale, che ha partecipato ai più grandi programmi spaziali italiani e internazionali da una posizione di alta responsabilità istituzionale (leggi ASI Agenzia Spaziale Italiana). E proprio grazie a questa esperienza Flamini ha potuto descrivere la frontiera delle conoscenze accumulate nel nostro Paese con analisi e studi di profonda avanguardia con programmi che hanno reso l’Italia grande tra i grandi.

______________________________________________________________

II CONVEGNO NAZIONALE CITTA’ DI ROMA 2018

vita-universo-grande-ok

Patrocini: UNESCO, REGIONE LAZIO, COMUNE ROMA, ACCADEMIA INTERNAZIONALE COSTANTINIANA DELLE SCIENZE MEDICHE, GIURIDICHE E SOCIALI

Oltre la Terra: Alla ricerca della vita. E’ questo il titolo del II Convegno Nazionale del CSA che si terrà a Roma il 28 aprile 2018. Un titolo impegnativo ma assolutamente attuale alla luce delle ultime scoperte in campo astronomico e alla vigilia di complesse missioni spaziali dedicate alla ricerca della vita extraterrestre. Come consuetudine il CSA imposta i suoi appuntamenti (convegni, conferenze, ecc.) proponendo un tema specifico affrontandolo da vari punti di vista, astronomico, storico, filosofico, religioso ecc. cercando di intercettare le curiosità del sempre numeroso pubblico presente. Anche quest’anno proveremo a rispondere ai tanti interrogativi che attraversano la mente di ognuno di noi quando osserviamo il cielo in una notte stellata. “Siamo davvero soli nell’Universo?” “Come potrebbe essere la vita su un altro pianeta?” Ma anche “Cosa è la vita?” Una serie di esperti di settore, astrofisici, astrobiologi, radioastronomi, astronauti, giornalisti scientifici, filosofi e religiosi, si alterneranno con le loro relazioni cercando di dare una risposta a molti di questi quesiti, in modo semplice ma esauriente, una corretta divulgazione scientifica in grado di coinvolgere i presenti.
Il convegno è diviso in 2 sessioni: mattutina e pomeridiana, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30 con relativa pausa per una colazione di lavoro.

L’ultima mezz’ora sarà dedicata alle domande del pubblico.
All’interno della manifestazione verrà consegnato il premio giornalistico CSA 2018
al direttore del Tg2 Dott.ssa Ida Colucci

Il convegno sarà trasmesso sulla nostra Web TV e su Facebook

 

ELENCO DEI RELATORI

Prof. Claudio Maccone                   Presidente del SETI Committee dell’IAA (Parigi)

Ing. Stelio Montebugnoli               Senior Engineer Radiotelescopi di Medicina (Bo)

Prof. Cristiano Cosmovici              Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma

Dr. Fabrizio Albani                         Astrofisico, Presidente del C.S.A. (Roma)

Prof. Daniele Mariutto                   Segretario Generale Accademia Internazionale Costantiniana

Prof. Giuseppe Tanzella Nitti         Ord. Teologia Fondamentale Pontificia Università Santa Croce

Prof. Enrico Flamini                      Coordinatore scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana ASI

Dr. Marco Nicolella                        Filosofo e ricercatore

Dr. Giorgio Pacifici                         Giornalista RAI

Ing. Enrico Ferrone                        Ingegnere aerospaziale Thales Alenia Spazio

A BREVE IL PROGRAMMA DETTAGLIATO

______________________________________________________________

 

Anche quest’anno il C.S.A. propone una serie di corsi destinati ai propri Soci

CORSO A: ASPETTI STORICO-MITOLOGICI E SCIENTIFICI DELLE COSTELLAZIONI

costellazioni

Durante il corso avremo modo di conoscere le costellazioni celesti in modo approfondito.
Apprenderemo la loro origine e sviluppo nei vari periodi storici, approfondiremo gli aspetti storici e mitologici attraverso i racconti ed i documenti che ci sono. Parleremo delle stelle più importanti delle costellazioni boreali ed equatoriali, inoltre un’ampia pagina sarà dedicata al cielo australe, conosceremo le loro caratteristiche fisiche.Di ogni costellazione impareremo gli oggetti più significativi (nebulose, ammassi, ecc.)

CORSO B: ARCHEOASTRONOMIA 2

archeoastronomiaMetodologie
Uso del PC in archeoastronomia
Errori tipici dello studio archeoastronomico
Anazasi
Nazca
Uxmal
Tiahuanaco
Yonaguni
Isola di Pasqua
Archeoastronomia e Nazismo (Ahnenerbe ecc)

 

 CORSO C: METEOROLOGIA DI BASE

meteo

Brevi cenni storici
L’atmosfera
I fenomeni atmosferici
Le perturbazioni atmosferiche
Le masse d’Aria ed i Fronti
Un’appassionante viaggio nella scienza che studia l’atmosfera terrestre e le sue proprietà

 

 

Visitare la pagina ATTIVITA’ per i informazioni

**********************************************************************************

Le stelle finalmente a disposizione dei ragazzi ischitani vittime del terremoto.

Il Comune di Casamicciola ha fortemente voluto questo evento ed il CSA ha aderito con

entusiasmo a questa iniziativa. Incontri nelle scuole e visite al fantastico planetario.

Buon Natale….. sotto le stelle….

locandina-planetario

———————————————————————————————————-

meeting-INAF

Primo meeting nazionale SETI (Search for Extra Terrestrial Intelligence) all’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). La scoperta di nuovi pianeti extrasolari simili alla nostra Terra ci fa credere ancora di più di non essere soli nell’universo. Il C.S.A. era rappresentato dal nostro presidente.

———————————————————————————————————-

locandina-alto-medioevo2

 

Sabato 9 Dicembre 2017

MUSEO NAZIONALE DELL’ALTO MEDIOEVO

                STELLE E STORIE
                       SALA DELL’OPUS SECTILE
                 Viale Lincoln 3 – ROMA (zona EUR)

                            0re 15.45 – 18.30

 

 

opus_49

Nella splendida cornice della sala dell’Opus Sectile all’interno del Museo dell’Alto Medioevo all’EUR si parlerà di astronomia e non solo.
Ancora una splendida iniziativa del CSA.
Dove c’è scienza e cultura siamo sempre presenti.

Vi aspettiamo numerosi come sempre.

 
 
 
 
 
 
 
La biglietteria è presso l’adiacente Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini
———————————————————————————————————————————————-
I NOSTRI VIAGGI
 
 
aurore-1C francia-classic-1
 
Finalmente sono usciti i programmi di viaggio per il primo semestre 2018
Scarica le brochure nella sezione “VIAGGI”
 
 
———————————————————————————————————————————————-
SABATO 28 OTTOBRE 2017
 
Nella splendida cornice del “Corta Franca Footgolf” ( zona Torrempietra) sabato 28 ottobre si svolgerà una serata osservativa organizzata dal C.S.A. Centro Studi Astronomici-Italia e Rigel Astronomia. Questo appuntamento prevede un buffet, adatto anche a vegetariani e vegani, un’osservazione al telescopio e una descrizione del cielo.

Il costo del buffet è di 15€ a personam bambini fino a 5 anni 8 €

E’ obbligatoria la prenotazione!!!!!

 
Per informazioni e prenotazioni chiamateci al 342 030 7630 (Corte Franca), allo 06 50796659 (Rigel Astronomia) o al 335 6296920 (CSA-Italia)

In caso di meteo avverso l’evento verrà rinviato

Per chi lo desidera sarà possibile effettuare l’iscrizione al C.S.A. – Italia e ricevere la tessera (valida 1 anno solare) versando la quota associativa di 35 € (adulti)  e  15€ (minori 18 anni) che consente agli iscritti di partecipare a tutte le attività sociali.

Ai nuovi Soci verrà donata la spilla CSA

28-ottobre

LE OSSERVAZIONI VERRANNO EFFETTUATE UTILIZZANDO UN TELESCOPIO DI ULTIMISSIMA GENERAZIONE : 14″  ossia 35,56 cm di diametro

Potete portare i vostri telescopi

 

VI ATTENDIAMO COME AL SOLITO NUMEROSISSIMI

 le coordinate Google per raggiungere il sito: https://goo.gl/maps/93qft1fixSL2

 

 

soyuz_spacecraft_docked_to_station_node_full_image_2

ESA: un nuovo equipaggio per Paolo

I partner della Stazione Spaziale Internazionale hanno annunciato cambiamenti di equipaggio per le missioni 2017 sulla ISS, di conseguenza l’astronauta ESA Paolo Nespoli volerà ora con un equipaggio diverso…..continua a leggere

 

caASI: dagli impatti nascono i fior

Secondo uno studio pubblicato oggi su Science, le stesse forze che causarono l’estinzione dei dinosauri crearono i primi habitat per la ricomparsa della vita sulla Terra. Lo rivelano le analisi dei carotaggi condotti nel sottosuolo della penisola dello Yucatan…..continua a leggere

ngc_6503-340x285

INAF: legge universale per rotazione galassie

Le galassie a forma di disco sembrano essere composte per la maggior parte dalla materia oscura. Gli astronomi ritengono, infatti, che quest’enigmatica entità, che costituisce oltre un quarto del contenuto materia-energia dell’Universo, rappresenti il parametro chiave che controlla …..continua a leggere

east_west_shift_node_full_image_2

ESA: spostamento est-ovest

Nuove informazioni sugli effetti del terremoto che il 30 ottobre ha colpito l’Italia centrale continuano ad emergere man mano che gli scienziati analizzano le scansioni radar dei satelliti.Utilizzando le immagini radar ottenute dai satelliti Sentinel-1 del programma Copernicus, gli esperti italiani hanno…..continua a leggere

ESO: i pilastri di distruzione

Lo strumento MUSE, montato sul VLT (Very Large Telescope) dell’ESO ha realizzato nuove, spettacolari osservazioni di vaste strutture colonnari all’interno della Nebulosa Carena. Le diverse colonne analizzate da un’equipe internazionale sembrano essere “pilastri di distruzione” …..continua a leggere

exomars-missione

INDRO: ExoMars: una lezione da imparare

Quante cose sono state dette sulla sonda europea ExoMars lanciata per l’esplorazione di Marte: qualcuno ha assicurato che una copertura  mediatica del genere sarebbe stata impensabile…..continua a leggere

 

onde-gravitazionali4ESA: nuova caccia alle onde gravitazionali

Lo studio delle onde gravitazionali – increspature nel tessuto dello  spazio-tempo create dall’accelerazione di oggetti massicci è stato identificato come obiettivo per la terza missione di grande scala…..continua a leggere

 

moon_1

ASI: Chang’e-5, la Cina torna sulla Luna

Mentre prosegue l’attività della stazione spaziale Tiangong-2, la Cina annuncia l’inaugurazione di una nuova fase nel suo programma di esplorazione della Luna: il lancio l’anno prossimo …..continua a leggere

 

coelum-foto-small

COELUM: caccia al pianeta extrasolare … con la lente

Dopo la scoperta dell’esopianeta Proxima b, attorno a Proxima Centauri, un team di scienziati ha predetto un futuro allineamento tra il sistema Alpha Centauri e una stella sullo sfondo…..continua a leggere